Laddove l’immunità è quella di gregge e il consenso è quello scientifico.

Negli scorsi giorni i media di regime italiani hanno suonato la grancassa sulla lettera di (ben) 80 tra scienziati e medici contro l’immunità di gregge inviata a The Lancet. E ogni volta che The Lancet pubblica qualcosa l’OMS risponde presente (https://www.adnkronos.com/fatti/esteri/2020/10/17/covid-oms-immunita-gregge-senza-protezioni-immorale_TXL4cdM9HWsh6mqbVKva4J.html).

La lettera la troviamo qui: https://www.thelancet.com/journals/lancet/article/PIIS0140-6736(20)32153-X/fulltext.

Al di là di come la si pensi sulla questione vorrei ricordare che un altro consesso di scienziati e medici – nel momento in cui scrivo sono “solo” 10.438 a cui si aggiungono 28.679 praticanti e 521.285 cittadini (compreso me) https://gbdeclaration.org/view-signatures/dice esattamente l’opposto (https://gbdeclaration.org/).

Non che debba essere per forza di cose nel giusto, ma intanto segnalo ancora una volta la sua esistenza.

Domanda. Possibile che l’immunità di gregge da vaccino sia cosa buona e giusta mentre quella naturale faccia schifo (per qualcuno)?

Domanda. Possibile che i nostri media di regime siano così ciechi da non essersi accorti di questa iniziativa, ma solo della prima?

Per inciso in Italia l’ha ripresa ilSole24ore per denigrarla dal momento che è stata apprezzata dalla Casa Bianca, o meglio da quel puzzone di Trump.

Domanda. Possibile che i nostri media di regime vedano solo iniziative che portano acqua al mulino della pandemia mediatica?

Domanda. Possibile che la maggior di voi là fuori non si accorga di quello che sta accadendo?

Se volete sapere qualcosa in più UnHerd TV ha dato voce ai proponenti.

In caso contrario continuate a dormire sonni tranquilli, mi raccomando.