Perché non esistono solo le Fake News, ma anche e soprattutto la  distrazione di massa.

Notizie (per gonzi) del giorno:

– La polizza della Raggi (eh, chissà come andrà a finire? Mi raccomando, pugnetta)

– Padoan cazzuto che dice no alle riduzioni di sovranità (peccato perché non lo ha mai detto, ma loro la stanno mettendo così)

Basta ascoltare Padoan al Senato (https://www.youtube.com/watch?v=AZNh_RQ12Qc) e leggere la sua letterina (http://www.mef.gov.it/inevidenza/documenti/Letter_to_Dombrovskis_and_Moscovici_-_1_Feb._2017.pdf) con annesso report sui Fattori Rilevanti che influenzano il Debito (http://www.mef.gov.it/inevidenza/documenti/Italy_Relevant_Factors_February_2017.pdf) per sbugiardare i titoli ad minchiam dei giornaletti nostrani.

Per inciso il report è esilarante, ci sono dei pezzi da avanspettacolo meravigliosi.

Per esempio lo sapevate che il buon Padoan conta di ridurre il rapporto Debito/PIL fino all’89% in soli dieci anni? Ha già pronta l’alabarda spaziale.

Ma si sa che più si spinge in là il lasso temporale più si possono sfoderare i famosi numeri ad minchiam.

Notizia (messa sotto silenzio) del giorno, del mese, dell’anno, del secolo:

– Stanno cercando di creare una nuova categoria di Debito Pubblico.

Ieri sera guardo l’intervista di Claudio Messora alll’eurodeputato Marco Nuzzi (https://www.youtube.com/watch?v=Gd7KJByR83o).

Si parla di unione bancaria con possibile fregatura per ‘Italia che, secondo Nuzzi, i tedeschi e i francesi vorrebbero commissariare.

Una vocina mi dice “Unisci i puntini”.

Il 20 gennaio avevo letto un articolo di Paolo Barnard (http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1618).

Si parlava di Svezia e del fatto che il financial regulator sta imponendo alle banche di dare allo Stato Svezia un PD – tranquilli, non è il Partito Delinquenti, è la Probabilità di Default del debitore (il soggetto X a cui si eroga un credito) – non più uguale a zero come sarebbe logico fare con uno Stato sovrano.

Frase chiave: “Ti ricordo che stiamo parlando della probabilità che la Svezia faccia default entro 12 mesi su un’obbligazione nominata in corone svedesi.”

Si capisce il non-sense?

Ovvio che per qualcuno il senso invece lo abbia fin troppo.

Ma torniamo a Nuzzi e alla sua denuncia.

In sostanza si tratta del tentativo da parte della Commissione Europea di aggiungere un tassello a quello che Nuzzi identifica come un piano per arrivare ad affossare il sistema bancario italiano per arrivare al successivo commissariamento dell’Italia.

A livello europeo esiste un regolamento sui requisiti patrimoniali delle banche (C.R.R.).

La Commissione propone di emendare l’articolo 507 (https://www.eba.europa.eu/regulation-and-policy/single-rulebook/interactive-single-rulebook/-/interactive-single-rulebook/article-id/1330).

In pratica con questa modifica le banche che hanno titoli di stato in pancia – le banche italiane ne hanno più di 400 miliardi – saranno obbligate ad accantonare fondi a garanzia di questi titoli.

Visti i tempi che corrono sarà un bagno di sangue proprio per le nostre banche che oggi faticano ad assommare ben più misere cifre.

Per la successiva spiegazione di Nuzzi ascoltare dal minuto 10 in avanti con citazione dello speech di Benoît Cœuré (https://www.ecb.europa.eu/press/key/date/2016/html/sp161103.en.html) che chiarisce cosa vogliono fare.

Ognuno è libero di pensarla come vuole, a me interessa il tassello.

Mettiamo insieme le due notizie e vedremo come sia in atto il tentativo di declassare il debito sovrano mettendolo alla pari di un qualsiasi debito privato.

Si tratta di un attacco al principio stesso di solvibilità dello Stato che in qualità di emettitore in prima istanza di denaro non può essere ritenuto insolvibile in alcun modo.

Ricordate l’articolo di Barnard?

Io Stato emetto titoli in corone svedesi e poi non posso ripagare quegli stessi titoli a te privato?

E di grazia, a te privato i soldi in mano chi te li ha messi, la fatina dei dentini?

Suvvia, non abbiamo mica tutti quanti il cervello fritto?

Purtroppo ci stanno raccontando un’altra storia preparando un futuro di miseria anche per i popoli europei (e qui uno potrebbe dire che ce lo meritiamo, ma non apriamo la porta su altre lunghe ed annose discussioni), perché qui non è questione di Germania&Francia Vs Italia, anche se la puzza di bruciato si sente lontano un miglio e sappiamo che o per idiota buona fede o perché pagati (si veda alla voce Alain Parguez per nomi e cognomi) i nostri politici hanno stranamente sempre fatto gli interessi altrui in Europa.

Questi puntano decisamente più in alto e queste sono quelle cose lì per le quali i popoli dovrebbero scendere in piazza a milioni e fare le rivoluzioni perché poi rischia di essere troppo tardi.

Comunque dai, qualcuno alzi la mano e lo dica… dai!

Ma… abbiamo rinominato il Debito Pubblico in Euro e l’Euro non è una moneta sovrana, mentre la corona svedese è una moneta sovrana.

Bravo! Hai vinto una bambolina voodoo  di Mario Draghi almeno così ti consoli.

Infatti è per questo che ho messo insieme le due questioni. Perché l’attacco è all’idea stessa della solvibilità dello Stato sovrano.

Però ora si è fatto tardi e non vi voglio togliere nemmeno un secondo dei racconti delle mirabolanti avventure di Virginia ‘Alice’ Raggi e PC ‘Iron Man’ Padoan. E poi adesso abbiamo anche l’ennesimo fondamentalmente-coglione ‘Allah è al Bar’ di cui parlare.

Vamos

Links

1. https://www.youtube.com/watch?v=AZNh_RQ12Qc
2. http://www.mef.gov.it/inevidenza/documenti/Letter_to_Dombrovskis_and_Moscovici_-_1_Feb._2017.pdf
3. http://www.mef.gov.it/inevidenza/documenti/Italy_Relevant_Factors_February_2017.pdf
4. https://www.youtube.com/watch?v=Gd7KJByR83o
5. http://paolobarnard.info/intervento_mostra_go.php?id=1618
6. https://www.eba.europa.eu/regulation-and-policy/single-rulebook/interactive-single-rulebook/-/interactive-single-rulebook/article-id/1330
7. https://www.ecb.europa.eu/press/key/date/2016/html/sp161103.en.html

Please follow and like us:
error