Un po’ di link utili dal British Medical Journal. Ma prima un bel lavoro di raccolta dati e documenti che è stato condiviso sul sito luogocomune di Massimo Mazzucco.

Un documento da leggere.

Devo dire che avevo pensato di mettere insieme tutte le informazioni reperite nei mesi scorsi proprio come hanno fatto gli autori di questo ottimo lavoro: https://www.luogocomune.net/21-medicina-salute/5565-il-complotto-del-coronavirus.

Per visualizzare il documento andate sull’immagine di testa dell’articolo e apritelo a tutto schermo.

Fa piacere notare che tutte le informazioni trovate anche da me, più un paio di cose che mi ero perso, sono state raccolte e messe in fila con un bel senso logico.

Potete anche mantenere le vostre idee su quanto sta accadendo, ma è meglio se vi prendete del tempo e leggete per bene.

Un paese dove pare che si nascondano i morti.

In India hanno problemi coi conti: https://www.bmj.com/content/370/bmj.m2859.

Articolo interessante perché fa capire che si sta giocando coi numeri al ribasso, ma con molta confusione. Da seguire.

Notizia positiva.

Mortalità dei pazienti in terapia intensiva in calo di 1/3: https://www.bmj.com/content/370/bmj.m2882.

Pare che dal principio ad oggi il tasso di morte per i pazienti che finiscono in terapia intensiva sia calato in modo piuttosto importante.

Se consideriamo che i numeri degli accessi alla terapia intensiva sono in calo in molti paesi questo significa che, oltre alle cure funzionanti nelle prime due fasi della malattia, ora anche quelle delle terapie intensive avrebbero un maggior tasso di successo.

Anche l’Africa come Italia e USA.

Colpire solo determinate zone di paesi e continenti: https://www.bmj.com/content/370/bmj.m2830.

Come noi abbiamo avuto la nostra Lombardia e gli USA la loro New York City anche l’Africa ha i suoi centri nevralgici di contagio.

Da solo il Sud Africa conta il 43% dei contagi di tutto il continente.