La Commissione Europea ha deciso di scendere in campo e aiutare i poveri cittadini indifesi a individuare le cosiddette teorie del complotto.

Sul sito della stessa è disponibile un vademecum (https://ec.europa.eu/info/live-work-travel-eu/coronavirus-response/fighting-disinformation/identifying-conspiracy-theories_it) che fa al caso nostro.

Per chi pone domande e ha nel dubbio la guida per cercare di comprendere il mondo là fuori questo genere di documenti fa sorgere un sorriso.

Su un elemento però concordo al 100%. Le fonti.

Infatti per quanto mi riguarda utilizzo sempre e solamente fonti ufficiali e verificate.

La documentazione che propongo nel caso della “pandemia” mediatica proviene dai massimi giornali scientifici e dalle autorità, politiche e scientifiche, preposte, oltre alle panzane scritte sui giornali di regime che servono per dimostrare il loro livello di infamia.

Perchè come amo dire lor signori si sputtanano da soli se hai la pazienza di leggere e studiare quel che dicono.

Detto questo faccio notare giusto un dettaglio.

Se andiamo a fine pagina si propone l’esempio di vero complotto.

Leggiamo:

I complotti veri e propri esistono, su piccola e su grande scala. Nella maggior parte dei casi riguardano singoli eventi limitati, oppure singole persone, per esempio un assassinio o un colpo di Stato. Vengono svelate grazie all’intervento di informatori e dei media, che si avvalgono di fatti e prove verificabili.

Letta la prima parte si resta perplessi di fronte al caso di scuola.

Vuoi scoprire un vero complotto? Nel 2006, il tribunale distrettuale di Washington, negli Stati Uniti, ha giudicato colpevoli di complotto le principali aziende produttrici di sigarette, che per decenni avevano occultato le prove dei rischi sanitari provocati dal fumo, per incrementare le vendite. (LA Times, 2006)

Notiamo come due righe sopra si faccia intendere che il complotto sia quasi accidentale perché riguarda “singoli eventi limitati” o “singole persone” con la citazione di assassini o colpi di stato (come se questi fossero frutto di improvvisazione e non il frutto di una lunga costruzione).

Due righe sotto il caso riportato è quello delle aziende prodruttrici di sigarette che hanno incrementato le vendite occultando i rischi sanitari derivati dal consumo dei loro prodotti.

Ora, la contraddizione è palese – lo ripeto di nuovo. Si sputtanano da soli se sai leggere quel che dicono – in un caso che mostra la collusione del mondo medico scientifico durata decenni.

Ricordo infatti che si arrivò perfino a pubblicizzare il fumo coi camici bianchi in prima fila a dire che no! non faceva nulla, anzi!

E allora perché impedire la discussione sugli elementi che dimostrano come ci stiano frodando sia coi numeri (inventati) che con gli allarmismi (infondati) che con le regole (idiote e prive di fondamento scientifico)*?

Se cerchi di impedire la discussione non sul sesso degli alieni, ma su questioni concrete forse sei tu quello in malafede.

Di seguito il volantino.

https://ec.europa.eu/info/sites/info/files/unesco-conspiracy-it-1.jpg

* Tutte queste affermazioni le faccio sulla base dei documenti e delle evidenze che ho raccolto in ormai undici mesi di delirio covidiano.

Select a target language

    Translator

    Select a taget language: