Fa piacere vedere come si sia passati dalla segretezza gentiloniana del 2017 alla esibizione sfacciata del 2020 e 2021.

Di che si parla?

Come da foto parliamo dell’incontro tenutosi a Palazzo Chigi tra Mario Draghi e il creatore, nonché Presidente esecutivo, del Forum Economico Mondiale, Klaus Schwab.

Ricordo il 2017, quando a Palazzo Chigi fu gradito ospite di Paolo Gentiloni il signor George Soros. E ricordo la reazione di tale Beppe Grillo (https://www.adnkronos.com/grillo-che-ci-faceva-gentiloni-con-soros_52Zg2H44w7fzMRduV8mqz8?refresh_ce) che pubblicò tanto di post battagliero per chiedere conto di quel che si era detto in quel “segreto” faccia a faccia.

Poi è stata la volta della telefonata di tale Bill Gates all’allora premier Giuseppe Conte (https://www.adnkronos.com/bill-gates-chiama-conte-insieme-per-lotta-contro-il-virus_4j11aKC89fibzrbp57CICB?refresh_ce) per avere conferma della fedeltà italiota al piano di vaccinazione mondiale. E noi da bravi capofila designati fin dal 2014 abbiamo ottemperato alla grande mettendo sul piatto anche tanti bei soldini.

Oggi tocca al signor Schwab che ritrova un suo sodale (https://www.governo.it/it/articolo/il-presidente-draghi-ha-incontrato-il-presidente-esecutivo-del-world-economic-forum/18614) nella corsa delle oligarchie dominanti al “Grande Reset” del quale proprio il “buon” Klaus è tra i più ferventi promotori.

Grillo, e con lui tutto l’arco parlamentare, tacciono per l’ennesima volta di fronte allo sdoganamento di personaggi che non dovrebbero poter nemmeno mettere piede per una visita turistica nei palazzi delle istituzioni italiane.

Nel merito c’è ben poco da dire, anche perché sul sito del Governo sono state scritte appena due righe. Ma una cosa si evince dalle ultime parole, “con particolare riferimento al tema della ripresa economica e sociale post pandemica”, dalle quali traiamo il senso del piano del “Grande Reset” e di quella “Distruzione creativa” che si accompagna al finto “Green New Deal” mondiale.

Prepariamoci a un 2022 denso di emozioni, magaai non proprio tutte positive.

Select a target language

    Translator

    Select a taget language: