Ne avevo già parlato durante il 2021 e ora riprendo un agomento di cui nessuno ha gran voglia di parlare.

Mi sono stancato di condividere i numeri dei report covidiani del nostro ISS perché è ormai evidente la tendenza che conferma l’inutilità dei cosiddetti “vaccini” nell’affrontare quella che è tutto fuorché una emergenza sanitaria.

Prima di andare al focus di questo articolo però vorrei far notare un’ultima cosa dall’ultimo aggiornamento pubblicato ieri dove troviamo i dati al 2 febbraio (https://www.epicentro.iss.it/coronavirus/bollettino/Bollettino-sorveglianza-integrata-COVID-19_2-febbraio-2022.pdf).

A pagina 21 troviamo la tabella che riporto qui sotto.

Dedico questa tabella a tutti quei genitori sconsiderati che hanno portato o tanno portando i figli a sottopoorsi alla sperimentazione di massa dei sieri genico-cellulari.

Come potete vedere le percentuali di ospedalizzazione, terapie intensive e decessi dall’inizio della pseudo-pandemia vanno dallo 0,… allo 0,00…%.

Prima capite che i vostri figli, e qui si parla del range da 0 a 19 anni, non rischiano nulla dalla (presunta) malattia Covid, mentre con la puntura si va dagli effetti collaterali gravi alla morte, prima comprenderete quanto sia importante non farli inoculare.

Detto questo, e osservato che l’influenza stagionale continua a latitare (https://w3.iss.it/site/rmi/influnet/pagine/rapportoinflunet.aspx) in favore della pseudo-pandemia, andiamo all’argomento di questo articolo.

Volevo segnalare lo studio fatto dall’OMS (https://www.who.int/publications/i/item/9789240039612) e ripreso da un articolo apparso su The Lancet (https://www.thelancet.com/journals/lancet/article/PIIS0140-6736(22)00225-2/fulltext) dal quale si evince come stiamo letteralmente impestando il Pianeta i rifiuti a causa del delirio pseudo-pandemico.

Trilioni di test, museruole e altri paramenti di varia natura stanno inondando il mondo, con particolare attenzione alla situazione di mari e oceani.

Come da immagine di copertina da marzo 2020 a novembre 2021 siamo attorno alle 87.000 tonnellate di rifiuti che sarebbero potute essere verosimilmente anche il 90% in meno se solo si fosse pensato a curare questa… influenza, per esempio con l’aspirina – non è uno scherzo. Vi ricordoo che hanno fatto dei trial clinici che hanno confermato la sua efficacia, però poi non ve li fanno vedere nei tiggì e sui giornali di regime. Chissà perché?

Il problema derivante da questo uso smodato di materiali, tra cui la plastica la fa da padrone, è destinato solo ad acuirsi se non ci diamo una sveglia e la smettiamo di subire le prescrizioni idiote di governi che stanno sguazzando nella finta emergenza.

Ascoltavo oggi, perché a volte il masochista che è in me si risveglia, la signorina buonasera del clima,, al secolo Greta Thunberg.

Si è risvegliata e ha detto, ho meglio ha letto il dettato preparato per lei, che dobbiamo temere non solo il cambiamento climatico ma anche le pandemenze collegate a esso.

Mi raccomando, la prossima volta che viene qui con la sua brava museruola, che in Svezia ovviamente non indossa, datele retta.

Io magari le andrò a regalare uno di questi report per riportarla nel mondo reale (scherzo, non se lo merita).