Dopo l’indegno spettacolo andato in scena giovedì nel corso della penosa conferenza stampa Draghi-Speranza-Cartabia (https://www.youtube.com/watch?v=XHXGcJFRHHk) non ho potuto far altro che scrivere nuovamente al Presidente del Consiglio e al Ministro della Salute per sottolineare alcuni punti e sottoporre al “buon” Draghi una modesta proposta.

Ecco il testo della nuova missiva:

Conferenza stampa del 22/07 – Proposta

Salve signor Presidente del Consiglio Draghi,

Non pensavo che avrei avuto modo di scriverle a così breve distanza dalla precedente missiva. Ma la conferenza stampa del 22/07/2021 nella quale lei ha proferito un cospicuo numero di falsità mi obbliga a contattarla nuovamente mettendo in copia l’amico fabiano che per il ruolo da lui ricoperto avrebbe dovuto bloccare il suo delirio.
Al di là del fatto che ho chiesto invano la rimozione del video dal canale del Governo su Youtube per “disinformazione medica” ci tenevo a dirle un paio di cose.
Avevo pensato di scriverle per chiederle di rimettere il suo mandato nelle mani del Presidente della Repubblica come simbolica richiesta di perdono al popolo italiano che lei ha vilipeso trattandolo come se fosse un branco di amebe acefale.
Una frase come “Non ti vaccini, ti ammali, muori!”, per fare un esempio, è di tale volgarità nella sua totale infondatezza da indurre il massimo biasimo nei confronti di colui che ha osato pronunciarla.
Poi ho riflettuto e ho cercato di comprendere se le sue bugie fossero dettate da becera ignoranza o altro.
Dato che di “altro” non è il caso di parlare le vorrei dare l’occasione di sanare l’eventuale deficit di conoscenza proponendole un test tanto semplice quanto definitivo.
Sto leggendo in queste ore il DL 105 con le nuove restrizioni per i non vaccinati, che come le ho già detto in altra occasione non ha nessun effetto sul sottoscritto.
Dalla lettura però è emersa un’idea.
Si potrebbe far circolare per una settimana solo i non vaccinati, chiedendo un ultimo sacrificio ai vaccinati. Accesso a tutti i luoghi aperto e chiusi, senza alcuna restrizione.
Così facendo, se lei avesse ragione, noi non vaccinati subiremmo la giusta punizione per la nostra miscredenza medico-scientifica. Perché se facessimo circolare solo gli untori non vaccinati questi si infetterebbero, ammalerebbero e morirebbero tutti quanti. Così resterebbero solo i vaccinati e vivreste felici e contenti senza la nostra fastidiosa presenza.
Per inciso io fin da principio mi sono visto come parte integrante di questo penoso spettacolo/esperimento socio-scientifico in qualità di appartenente al gruppo placebo, o gruppo di controllo che dir si voglia.
Non ho mai acquistato o indossato una museruola, un guantino, del disinettante. E naturalmente non mi sottoporrò mai alla terapia genica sperimentale.
Nei diciassette mesi fin qui trascorsi non ho mai avuto nemmeno il raffreddore. Esempio vivente della assurdità di certe sue affermazioni.
Ma non voglio attribuirmi meriti che non ho. Ho solo pensato a vivere a differenza di milioni di connazionali obnubilati dalle vostre chiacchiere terroristiche.
La prego di pensare alla mia proposta. Una settimana, dovrebbe bastare. Poi mi potrà, ci potrà incarcerare a vita in casa, o da qualche altra parte se crede. Ma se le cose andranno come entrambi sappiamo allora dovrebbe essere lei a sparire insieme a tutti coloro che stanno tenendo in piedi questo castello di carte.
Certo di una sua non risposta la saluto e le auguro di trovare il tempo per studiare la materia prima di aprire di nuovo bocca onde evitare di fare figuracce. Perché anche se in Italia non c’è un giornalista che abbia il coraggio di farle notare certe cose ciò non significa che lei possa continuare ad insultare l’intelligenza degli italiani senza colpo ferire.

Qui la consueta video lettura.

Al netto di tutte le considerazioni che si possono fare in merito alle idiozie proferite dal signor Draghi la proposta fatta mi sembra utile a dirimere, quanto meno nella mente di chi appare in evidente imbarazzo col proprio cervello, la questione epidemiologica.

Io continuo a mettere la faccia e far sapere che so. Voi fate come vi pare, ma per favore smettetela di credere alla favola del Governo che lavora per noi e ci vuole tutti salvi e in salute.

Se così fosse non saremmo reduci da vent’anni di tagli con l’accetta del sistema sanitario nazionale (fatti anche grazie alle minacce della BCE di Draghi) e non ci staremmo incamminando verso un’Italia in cui la medicina di prossimità si chiama telemedicina (vi ricordate che sia Draghi che Conte prima di lui hanno usato questa parola nei rispettivi discorsi di insediamento?).

Non è difficile. Coloro che hanno distrutto gran parte del sistema sanitario nazionale, per consegnarci nelle mani delle assicurazioni, dovrebbero essere quelli che ora ci vogliono salvare?

Suvvia! Non diamo ragione a chi pensa che la maggior parte degli italiani sia priva di neuroni.

Select a target language

    Translator

    Select a taget language: