Sabato pomeriggio eravamo in piazza a Milano per assistere alla manifestazione organizzata da partiti come 3V e Ancora Italia insieme ad altre sigle e gruppi che stanno provando a dare una forma politica concreta alla contestazione nei confronti del regime terapeutico imperante nel Belpaese.

Ho partecipato a tre delle prime camminate dei cortei #nogreenpass, ho avuto modo di intervenire e soprattutto di conoscere alcune delle persone presenti.

Posso testimoniare della buona fede e degli intenti pacifici della stragrande maggioranza. Lo dico perché l’aggressione al gazebo dei 5 Stelle è stato il classico autogol che ha oscurato tutto il resto. E lor signori non aspettano altro per poi definire nel peggior modo possibile chi contesta e non cede alla propagandaa, alle lusinghe e alle minacce del regime.

Il risultato è stato quello di leggere prime pagine dei giornali di regime piene di accuse mentre i pennivendoli si sono dimenticati di parlare di quello che è accaduto in Duomo, laddove c’era una proposta politica evidentemente non gradita e potenzialmente pericolosa per lo status quo.

Con queso non voglio dire che confido nella riuscita dell’azione politica, ma almeno nelle fasi iniziali è giusto dare credito a chi prova a far qualcosa perché, come ho detto in uno dei cortei, questi sono solo i primi passi, ci contiamo, ci conosciamo e poi però dovremo fare ben di più.

Purtroppo mi duole dire che la china presa dai cortei è proprio quella peggiore e pertanto non credo che sarò della partita nelle prossime occasioni.

Continuo a disobbedire giorno dopo giorno cercando di condividere informazioni che ritengo importanti al fine di smontare la narrativa totalmente falsa di questi diciotto mesi di deliri pandemici.

Esempio: Se vi dicessero, come ho fatto più volte nelle ultime settimane, che il CDC e la FDA degli USA hanno smontato i test “diagnostici” – come dico sempre si ssuttanano con le loro mani, basta saper cercare – in due passi a luglio di quest’anno?

Il documento FDA (https://www.fda.gov/media/134922/download) a pagina 40 che ricorda come i test siano stati creati senza avere il Sars-Cov-2, per inciso mai isolato (Christine Massey vi può dare conferma: https://www.bitchute.com/video/DZUIBSfzxEUC/), e la news CDC (https://www.cdc.gov/csels/dls/locs/2021/07-21-2021-lab-alert-Changes_CDC_RT-PCR_SARS-CoV-2_Testing_1.html) che conferma che dal 31 dicembre 2021 i test saranno abbandonati per altri più performanti (perché non distinguono tra influenza stagionale e Covid. Oibò!) sono a disposizione.

Già che ci sono ricordo che in settimana abbiamo visitato Lugano per prendere una boccata d’aria. Infatti rispetto all’Italia vige un blando “obbligo” di mascherina al chiuso (anche se mi risulta che ci siano pressioni a livello federale per introdurre un pass all’italiana almeno in Ticino) e nulla più. E per entrare/uscire non ci sono problemi.

Ho poi ripreso la serie degli Hellzapoppin’ con una carrellata di meme ninete male e una piccola, innocente manipolazione audio/video del divo Draghi che permette di ascoltare la verità direttamente dalla sua bocca.

Nei prossimi giorni abbiamo in programma una lettura a cui tengo molto e uno speciale sull’11 settembre osservato da un punto di vista particolare. Sempre che ci sia tempo e voglia di fare il tutto, magari tornando a cazzeggiare a piede libero con qualche TG alla mia maniera.

Select a target language

    Translator

    Select a taget language: