Quattordicesima vittoria consecutiva della Juventus al Matusa di Frosinone.

Uno 0-2 giusto al termine di un match che ha visto la squadra di Allegri sotto ritmo nei primi 45 minuti e decisamente più pimpante nella ripresa.

Il Frosinone ha fatto il suo nel tentativo di bloccare l’avversaria e portare a casa un pareggio d’oro per la classifica.

Importante la crescita di Cuadrado che sta diventando determinante nelle ultime settimane e anche oggi ha griffato il successo in occasione del primo gol.

Bene anche Sturaro che è stato il più pericoloso nel primo tempo e ha garantito tanta corsa e una presenza costante a tutto campo anche quando i compagni erano un po’ sotto ritmo.

Alla fine la missione è compiuta e ora la squadra può concentrarsi sulla prossima partita, il big match di domenica sera contro il Napoli che anche oggi ha vinto e resta a +2 in classifica.

Peccato per l’ennesimo stop muscolare toccato a Chiellini. Al prossimo giro saranno disponibili solo tre centrali (Barzagli-Bonucci-Rugani) e vedremo cosa farà il mister.

Pagelle

Buffon (s.v.) : Praticamente inoperoso. Come accade ormai spessissimo nell’ultimo periodo. Col Napoli dovrebbe essere tutta un’altra storia.

Barzagli (6,5) : Solita prestazione poderosa e senza macchia.

Bonucci (6,5) : Rischiava essendo in diffida, ma ha giostrato con grande attenzione e tranquillità senza rischiare mai nulla.

Chiellini (6) : Si è fatto scappare Daniele Ciofani nell’unica palla gol concessa al Frosinone. E forse era il caso di lasciarlo in panca visto che, da rientrante, si è ritrovato a dover uscire per un fastidio muscolare. In fin dei conti abbiamo un certo giovanotto di belle speranze a disposizione che risponde al nome di Daniele Rugani. A questo punto lo vedremo gioco forza contro il Napoli (e per Rugani sarà un bel test). Al suo posto Rugani (6) : Comer se nulla fosse cambiato. Quando entra lui la Juve prosegue nell’azione di demolizione controllata del Frosinone e dietro non si va mai in affanno. Il test col Napoli ci dirà se è pronto per il grande salto.

Cuadrado (7,5) : Da qualche tempo mi sta facendo ricredere. Ancora una volta decisivo con il gol che apre le danze. Sempre pronto a creare la superiorità numerica e utilissimo anche in fase di ripiegamento. Prosegua così fino alla fine e la conferma potrebbe arrivare.

Alex Sandro (6,5) : Presenza costante sulla sinistra. Altro cross-gol per Cuadrado. Un giocatore che giustifica sempre di più l’investimento (oneroso) fatto in estate.

Pogba (5,5) : Dopo lo spettacolo offerto col Chievo due gare contro Genoa e Frosinone al piccolo trotto. Oggi ci ha messo anche un clamoroso errore sullo 0-0 che poteva portare a rimpianti. Col Napoli servirà il Pogba formato Chievo.

Marchisio (6) : Nel primo tempo ho visto anche lui non proprio al massimo. Ritmo lento nel giro palla e qualche errore di troppo. Poi meglio come tutti gli altri.

Sturaro (7) : Uno che raramente tradisce per intensità e dedizione. Se in più ci mette gli inserimenti puntuali e migliora sotto l’aspetto tecnico abbiamo in casa un bel centrocampista di sostanza e da 6/7 reti all’anno. Al suo posto Pereyra (6) : Uno di quelli che è meglio avere a disposizione nel momento clou della stagione. Vedremo se e quando Allegri deciderà di usare l’arma in più per “aprire” le partite.

Morata (6) : Nel primo tempo non mi è piaciuto. Troppo falloso (è lui che deve subire i falli, non viceversa). Meglio nella ripresa fino all’azione del raddoppio dove ha saggiamente imbeccato Dybala. Al suo posto Favilli (s.v.) : Giusto il tempo per esordire.

Dybala (6,5) : Mezzo voto in più per il gol del raddoppio, da leccarsi i baffi oltre al palo su tiro a giro che lo ha preceduto. Altra partita di sofferenza con gli avversari a picchiare duro sulle caviglie. Lui però prima o poi il gol te lo fa, gli basta un centimetro.

Allegri (6,5) : La serie continua e lui va avanti con il basso profilo di chi sa che la Juve deve vincere sempre. Continua però anche la serie di infortuni e ora dovrà dimostrare di esser bravo a dosare le forze di quelli rimasti. Arrivano i match che valgono doppio.

Please follow and like us:
error